Post del 08/04/2017 alle 14:08

Quali sono i bisogni primari dei cuccioli?

Per far star bene un cucciolo al suo arrivo in casa, ci si deve assicurarare di poter appagare i suoi bisogni primari, sia fisici che psichici. Quando si decide di accogliere un animale è fondamentale conoscere quali sono i suoi bisogni e valutare se si hanno tempo e voglia di impegnarsi per soddisfarli.
 

I BISOGNI FISICI

Innanzitutto è essenziale fornire una giusta alimentazione: che si tratti di cibo industriale o preparato in casa, occorre informarsi delle esigenze nutrizionali dell’amico a 4 zampe, facendosi consigliare dal proprio veterinario. Consideriamo che l’alimentazione di un cucciolo è diversa da quella di un adulto, a sua volta diversa da quella di un anziano: ad ogni età devono corrispondere razioni diverse, da calibrare anche in base allo stile di vita attivo/sedentario dell’animale e da suddividere in più pasti durante la giornata, possibilmente sempre negli stessi orari. Una ciotola d’acqua fresca e pulita deve essere sempre a disposizione.

Allo stesso modo è indispensabile garantirgli il miglior stato di salute e benessere: vaccinare il cucciolo, ad esempio, può essere decisivo per proteggerlo contro molte malattie gravi.

Il cucciolo dovrà dormire sonni lunghi e profondi senza essere mai svegliato mentre fa la nanna. Gli andrà predisposta una ‘cuccia’ protetta e tranquilla per il riposo sia notturno che diurno, posizionata lontano da eventuali pericoli e fonti di disturbo.

Il piccolo avrà necessità di fare i propri bisogni in base alle sue esigenze. Tenete quindi presente che i cagnolini sporcano subito dopo avere bevuto, mangiato e dormito. I gattini andranno invece abituati alla lettiera da collocare a debita distanza dai luoghi in cui mangia e dorme.

Al cucciolo dovrà essere data la possibilità di fare movimento adeguato alla sua età (oltre che alla sua taglia e alla sua razza).
 

I BISOGNI PSICHICI

Di importanza altrettanto vitale sono le esigenze psichiche del cucciolo. Cercate se possibile di evitargli situazioni di stress/disagio/paura, fornendogli l’opportunità di vivere un gran numero di emozioni positive.

La socializzazione è ugualmente importante per i cuccioli di entrambe le specie. Al cane dovrete offrire l'opportunità di vivere una vita 'sociale' (con consimili, altri animali e persone), sia all’interno del nucleo familiare, sia all’esterno. Il gatto può essere un animale solitario, ma anche gregario e, se abituato a vivere con l'uomo, ha bisogno di stare a stretto contatto con il proprio proprietario.

Se da un lato la routine quotidiana crea sicurezza nell’animale, è importante proporgli tante esperienze diverse: in questo modo, lo aiuteremo ad adattarsi più facilmente alle novità e ai cambiamenti e a sviluppare le sue capacità cognitive. Per i cani è indispensabile potersi dedicare ad attività in linea sia con le cosiddette 'motivazioni di razza' (ovvero gli interessi e le proposte che ogni razza manifesta), sia con le inclinazioni proprie di ogni singolo individuo

A Fido andranno trasmesse quelle conoscenze e abilità che gli consentano di sapersi muovere nelle varie situazioni affrontandole in maniera sicura e serena. Educare correttamente un cucciolo significa anche rispettare le sue fasi di crescita. A Micio bisognerà permettere di esprimere al meglio l'indole naturale e comportamenti tipici di ogni felino domestico.

E ricordate sempre che niente vale come l’imparare attraverso il gioco.
    • Quali sono i bisogni primari dei cuccioli?

Altri post di Redazione BauBoys