Post del 09/01/2017 alle 18:18

Cani: cucciolo VS anziano

La convivenza fra animali domesticinon sempre è semplice, anche se si tratta di animali della stessa specie. I cani sono animali in genere bonari ma si affezionano enormemente al proprio padrone e possono avere reazioni imprevedibili quando si sentono messi da parte. Se si possiede già un cane (magari anziano) e si decide di accoglierne in casa un altro (magari cucciolo) si deve fare attenzione a tutti quei comportamenti che potrebbero influenzare in modo negativo il loro rapporto.
 

QUANDO SI PORTA A CASA IL CUCCIOLO

Quando si arriverà a casa con il  cucciolo si dovrà rispettare  il territorio del cane già presente senza entrarvi tenendo il piccolino in braccio e mostrando eccessivo entusiasmo, perché il vostro vecchio amico potrebbe infastidirsi e sentirsi minacciato dal nuovo arrivato vedendo in lui un potenziale rivale. La cosa migliore sarebbe tenere il cucciolo dentro a un trasportino e fare in modo che il cane adulto lo annusi e inizi a imparare a considerarlo come uno di famiglia.

Spesso i cuccioli hanno una carica di energia, tendono anche a essere invadenti, e i cani anziani, soprattutto se non sono mai stati particolarmente socievoli, possono avere difficoltà ad abituarsi alla nuova situazione e mostrarsi ostili, poichè all'improvviso si ritrovano a dovere dividere spazio e attenzioni del padrone con un estraneo.

Il cane anziano andrà premiato con dosi extra di coccole, lodi e bocconcini quando si mostra tollerante o anche indifferente verso il piccolo, per far sì che associ il cucciolo a qualcosa di positivo.

Per i primi giorni è consigliabile non farli incontrare, sarebbe invece preferibile lasciare al cucciolo la possibilità di esplorare l’ambiente nei momenti di assenza del cane anziano, che poi potrà prendere sempre maggior confidenza con l'odore del nuovo arrivato. Offrite a ciascuno dei due cani un oggetto, o un gioco dell'altro, in modo tale da farli abituare ai reciproci odori.

Nei primi giorni di convivenza sarà necessaria un’attenta supervisione, così che nessuno dei due diventi importuno o prepotente con l’altro.
 


PER INSTAURARE UNA CONVIVENZA PACIFICA

Bisogna sempre ricordarsi che le gerarchie andranno rispettate per tutta la vita dei cani. Il cane già presente in casa dovrà sempre avere per primo cibo e carezze. Non si dovrà permettere a nessuno dei due di andare a mangiare nella ciotola dell'altro. Ogni cane dovrà avere un suo posto dove dormire e sarebbe meglio non esigere che dividano la cuccia o la ciotola dell'acqua o del cibo.

Non intervenite se il cane adulto ringhia o cerca di sottomettere il cucciolo cercando di rovesciarlo sulla schiena. Se urlate rischiate di peggiorare soltanto la situazione: il cane adulto dovrà essere richiamato senza infliggergli una sgridata.

Sarebbe sempre bene non lasciare il cucciolo da solo con il cane adulto finché tra i due non si è stabilito un solido legame affettivo.

Premiate sempre le interazioni correttedi entrambi.

A patto di prendere le dovute accortezze, non sarà dunque impossibile far convivere in maniera serena un cucciolo e un cane adulto, in modo che entrambi possano godere della reciproca compagnia.
    • Cani: cucciolo VS anziano

Altri post di Redazione BauBoys