Foreign White

  • Consigliato a:persone anziane o sole
  • Vita media:da 15 a 18 anni
  • Indole e carattere:Fedele
  • Pelo:Corto
  • Taglia:Media

STORIA

Il Foreign White (lo 'Straniero Bianco') è un felino originario degli Stati Uniti con caratteristiche peculiari che, sia per aspetto fisico che per temperamento, lo rendono molto simile al Siamese.

Non è stato semplice fissare la morfologia del Siamese al mantello bianco e agli occhi blu. All'interno del programma di studi e selezione furono diverse le razze utilizzate: gli allevatori dovettero quindi affrontare inizialmente alcuni ostacoli quali mantelli non uniformi, occhi impari e sordità. 

La razza è stata riconosciuta nel 1977, tuttavia le diverse associazioni non sono concordi nella sua classificazione. Per la CFA, è un Orientale bianco ma è l’unica varietà che non può essere accoppiata con gli altri Orientali. Dalla FIFe e da molti club indipendenti europei è giudicato un Siamese bianco. Negli Stati Uniti, è considerato un Orientale bianco e viene indifferentemente accoppiato con i Siamesi e con gli Orientali.

ASPETTO

Di taglia media, come il Siamese, è snello ed elegante. Gli arti lunghi e affusolati terminano in piccoli piedi ovali (le zampe posteriori sono più lunghe di quelle anteriori).

La testa è cuneiforme: il muso allungato e le orecchie formano un triangolo equilatero capovolto con gli angoli arrotondati. Gli occhi grandi e a mandorla, sono leggermente obliqui e di colore azzurro intenso. Le orecchie sono molto grandi rispetto al resto del corpo, larghe alla base e poste diagonalmente ai lati della testa. 

La coda è lunga, sottile e appuntita.

Il mantello è corto, sottile e setoso; quasi sprovvisto di sottopelo. La sua caratteristica fondamentale è il colore bianco candido. I Foreign White vengono normalmente accoppiati con gli Orientali e con i Siamesi: in una stessa cucciolata possono nascere gattini bianchi, tinta unita oppure con le punte colorate.

CARATTERE

Socievole e affettuoso, il Foreign White non si affeziona alla casa o all'ambiente in cui vive, bensì si lega (in maniera quasi morbosa) al padrone, alla persona che lo cura, gli offre il cibo e gli dimostra amore (adora essere coccolato). Dotato di grande sensibilità, è in grado non solo di ricevere ma anche di dare moltissimo affetto: con persone anziane o sole trova un'immediata sintonia.

È estremamente vivacema allo stesso tempo dolcein particolare con i bambini, per i quali può diventare un compagno di gioco soprattutto quando questi sono piccoli. Non ama invece essere manipolato da estranei ed è insofferente verso qualunque costrizione. 

Comunicativo
, gli piace ‘dire la sua’ con veri e propri vocalizzi, così intensi da non incontrare, in genere, consensi favorevoli. 

CURA E ALIMENTAZIONE

Gatto tendenzialmente sano e longevo, condivide con il Siamese le malattie più frequenti. A differenza di molti gatti bianchi con gli occhi azzurri, spesso sordi o con buone probabilità di dare vita a cucciolate di gattini sordi, non presenta malformazioni. Il colore azzurro degli occhi deriva infatti dal patrimonio genetico tipico della razza Siamese e non da quello responsabile, in molte razze, oltre che del colore degli occhi, anche della predisposizione alla sordità.

Il  mantello non richiede cure particolari. È sufficiente spazzolarlo una volta alla settimana. Durante il periodo della muta sarebbe bene massaggiare il corpo con un panno morbido per rimuovere il pelo morto e poi pettinare con un pettine a denti fitti. 

Va prestata particolare attenzione alla sua alimentazione: le porzioni seppur modeste devono essere complete e bilanciate; sia umido che crocchette devono essere di buona qualità.

CURIOSITÁ

È il più addestrabile dei gatti, ama il riporto e se opportunamente abituato fin da cucciolo è possibile condurlo al guinzaglio. Non è raro vederlo accompagnare il padrone in qualche breve passeggiata

Altre schede animali