Lapinkoira

  • Addestrabilità:Facile
  • Consigliato a:famiglie con bambini e persone anziane
  • Vita media:da 12 a 14 anni
  • Indole e carattere:Mansueto
  • Pelo:Lungo
  • Taglia:Media

STORIA

I Lapponi utilizzavano questo cane come custode delle loro renne anche se solo nel 1945 il Kennel Club finlandese approvò il primo standard della razza.

Ancora oggi gli allevatori ne apprezzano le qualità di cane da lavoro, anche se la maggior parte dei Lapinkoira viene oggi tenuta unicamente come cane da compagnia.

Nel 1967 il nome del Lapinkoira fu cambiato in Lapphund e solo nel 1993 il cane riprese il suo antico nome (Lapinkoira). È un cane poco conosciuto e diffuso fuori dai confini finlandesi.

ASPETTO

Cane di taglia leggermente inferiore alla media, dalla struttura robusta e solida, più lungo che alto, con la morfologia tipica degli Spitz. Gli arti sia anteriori che posteriori hanno ossa forti e, visti dal davanti, risultano diritti e paralleli. Terminano in piedi arcuati, dalla forma ovale e ricoperti di pelo.

La testa è forte e piuttosto ampia (più larga nel maschio che non nelle femmine), con cranio leggermente convesso e fronte piuttosto bombata. Lo stop è definito. Il muso è ampio, diritto e forte con tartufo preferibilmente di colore nero o in armonia con il colore del mantello. Gli occhi, di colore marrone scuro o in armonia con il mantello, hanno forma ovale ed espressione amichevole. Le orecchie, di media dimensioni e piuttosto distanziate, sono portate erette.

La coda attaccata alta, di media lunghezza, con pelo lungo e denso. In azione è curvata in avanti sul dorso.

Il pelo è abbondante, specialmente nei maschi che possono presentare una criniera folta. Il pelo del dorso è lungo, dritto e ruvido. Sulla testa e sulla faccia anteriore degli arti è più corto. Sono ammessi tutti i colori ma è importante che il colore di base resti sempre dominante rispetto alle pezzature.

CARATTERE

È di illimitata dolcezza e affettuosità verso il padrone e i familiari. Nonostante questo atteggiamento venga in parte conservato anche nei confronti degli estranei, resta pur sempre un valido cane da guardia.

Non è particolarmente vivace ed adora stare in famiglia, anche in appartamento. Si adatta molto bene a vivere in famiglia, a contatto anche con persone anziane e con molti bambini. Verso questi ultimi ha un innato istinto di protezione.

CURA E ALIMENTAZIONE

Cane tendenzialmente sano tra le malattie di rilievo si segnala la displasia dell’anca.

Nonostante prediliga uno stile di vita tranquillo, necessita di diverse passeggiate durante il giorno.

Piuttosto rustico, basterá spazzolarlo regolarmente per mantenere in ordine il mantello.

Anche per quanto riguarda l'alimentazione non ha bisogno di particolari accorgimenti. Un buon mangime secco o umido di qualità sarà più che sufficiente.

CURIOSITÀ

Il Lapinkoira è stato riconosciuto ufficialmente solo di recente  in quanto prima si pensava che il Cane Finlandese di Lapponia e il Pastore Finnico di Lapponia fossero la stessa razza.

Viene comunemente chiamato Cane di Lapponia o Cane Finlandese di Lapponia e solo in pochi, oggi, conoscono il suo vero nome.

Altre schede animali