Magyar Agar

  • Addestrabilità:Facile
  • Consigliato a:padroni leggermente pigri e pantofolai
  • Vita media:da 12 a 14 anni
  • Indole e carattere:Fedele
  • Pelo:Corto
  • Taglia:Grande

STORIA

È  un Levriero di marcata discendenza mediorientale. Diverse fonti riportano notizie della loro prima comparsa, intorno al IV secolo, al fianco di tribù ungheresi di pastori. “Magiaro” è infatti sinonimo di unghero, da cui Magyar. La denominazione “Agar”, invece, è un appellativo legato al pregio della razza, in contrapposizione a “Kutyas”, riferito ai cani non di razza.

Per secoli, questi cani della steppa asiatica hanno seguito gli ungheresi nei loro spostamenti verso ovest, fino al loro definitivo stanziamento sulle rive del Donau, nel IX secolo.

L’importazione, nel XIX secolo, del Levriero Inglese in Ungheria ha dato vita alla variante Magyar Agar nell’aspetto che oggi conosciamo. Questo, considerando anche i differenti incroci con altri cani, ha dato luogo ad una notevole mutazione del mantello, in origine più spesso e pesante.

Il recupero della purezza del Magyar Agar e il tentativo di scinderlo dal Levriero classico conferisce a questa razza, così rara, non poco prestigio nei casi riusciti.

ASPETTO

Questo Levriero si distingue dal cugino Inglese per una serie di evidenti caratteristiche. Pur mantenendo l’eleganza del Levriero ha una corporatura più robusta: la struttura corporea si sviluppa più in lunghezza che in altezza. Ha arti lunghi, asciutti e molto potenti.

La conformazione della testa ha una forma più appuntita rispetto al Levriero Inglese, con muscoli della mascella più poderosi e muso più corto. Gli occhi, tendenzialmente ovali, hanno solitamente un’espressione vivace e gentile. Le orecchie hanno una particolarissima forma di rosa.

La coda lunga e non troppo sottile è portata bassa.

Il pelo è corto, fitto e liscio, leggermente più lungo durante i mesi invernali. Grazie a questa struttura i Magyar sono cani molto resistenti e in grado di tollerare temperature inferiori meglio di alcuni degli altri levrieri. Il suo colore può essere vario.

CARATTERE

Il suo temperamento è decisamente docile, e nonostante l’inclinazione alla guardia, più sviluppata rispetto agli altri levrieri, assume difficilmente un atteggiamento aggressivo verso gli umani.

Il carattere tranquillo lo rende inoltre abbastanza sicuro verso i bambini e gli altri animali, anche se è importante ricordare il suo DNA di cacciatore. Si tratta di un ottimo cane da caccia, ed è ancora utilizzato per questo scopo in Ungheria. Essendo tale tenderá a voler inseguire qualsiasi cosa assomigli a una preda. Tuttavia, con l’addestramento, la socializzazione precoce e la supervisione, può coesistere molto bene con gatti e cani di piccola taglia.

Ha una forte tendenza alla riservatezza, ma non è per questo, da considerare timido. È  intelligente, facile da addestrare e fedele

CURA E ALIMENTAZIONE

La durata media di vita di un Magyar Agar è di 12-14 anni. Può essere soggetto a prognatismo e criptorchidismo.

È un animale molto adattabile e può vivere in appartamento così come in una cuccia all’aperto, purché gli sia garantito un adeguato esercizio fisico e l’interazione umana.

Non ci sono attenzioni particolari da seguire. Il pelo andrá spazzolato un paio di volte alla settimana. Per l’alimentazione prima del cucciolo e poi del cucciolone sarà sufficiente scegliere mangimi di ottima qualità.

CURIOSITÁ

Data la sua conformazione non è  veloce come gli altri levrieri sugli scatti brevi, ma la maggiore resistenza lo rende idoneo alla corsa su lunghe distanze a tempi prolungati. Del resto nel passato, aveva l'abitudine di seguire il padrone al fianco del cavallo. 

Altre schede animali