Orientale a pelo corto

  • Consigliato a:persone casalinghe
  • Vita media:da 12 a 15 anni
  • Indole e carattere:Fedele
  • Pelo:Corto
  • Taglia:Media

STORIA

L'Orientale a pelo corto è stato ottenuto in Inghilterra, intorno alla metà del XX secolo, incrociando gatti provenienti dalla Thailandia, gatti comuni e Abissini.

L'obbiettivo era allevare esemplari con tutte le caratteristiche dei Siamesi eccetto la colorazione delle estremità. I primi esemplari presentavano mantello di colore marrone scuro. Questa varietà è nota con il nome di Havana Brown. In seguito furono selezionati anche Orientali di altre colorazioni (e il lavoro di selezione continua).

La razza Orientale a pelo corto è stata riconosciuta ufficialmente intorno alla metà degli anni Settanta. Negli Stati Uniti è chiamata anche Foreign Shorthair (Straniero a pelo corto).

ASPETTO

Di taglia media ha un corpo snello elegante e muscoloso dall’ossatura leggera. Le zampe lunghe e sottili (quelle posteriori sono leggermente più alte di quelle anteriori) terminano in piedi piccoli e ovali.

La testa piatta ha muso appuntito che forma un triangolo perfetto con le orecchie, guance magre, profilo diritto e canna nasale senza interruzione. Gli occhi a mandorla leggermente obliqui sono di color verde smeraldo o dorato. Le grandi orecchie sono larghe alla base e diagonali ai lati della testa.

La coda è lunga, sottile e affusolata.

Il manto ha pelo corto, fine e ben aderente al corpo. Sono ammessi tutti i colori: i più diffusi sono il nero e il blu, ma anche gli esemplari con mantello tigrato sono molto apprezzati.

CARATTERE

Forte e volitivo ma al tempo stesso estremamente affettuoso. Ama molto essere coccolato e si lega profondamente ai componenti della famiglia, tanto da ricercare sempre le attenzioni del proprietario. Non ama stare da solo.

E’ un eterno cucciolone che rimane vivace, curioso e giocherellone fino a tarda età. Se non ha accesso ad un giardino o comunque a un ambiente esterno, deve poter contare su un buon arricchimento ambientale all'interno delle mura domestiche

E’ socievole e convive senza problemi con altri gatti e cani.

CURA E ALIMENTAZIONE

Gatto generalmente sano che può essere soggetto ad amiloidosi (malattia genetica) che in questa razza colpisce il fegato.  Molto freddoloso durante la stagione invernale, soffre anche di problematiche respiratorie provocate da pioggia, umidità e correnti d’aria. 

Per quanto riguarda la toelettatura è sufficiente spazzolarlo una volta alla settimana con una spazzola di setole morbide e passare con un panno di lana il setoso mantello. Qualche cura in più va riservata alle orecchie che possono essere ricettacolo di polvere e cerume che vanno rimossi con frequenza.

Ha gusti delicati con una preferenza per il pesce. La sua dieta deve essere sempre ben bilanciata, altrimenti tende a ingrassare.

CURIOSITA’

E’ un gran chiacchierone e i suoi vocalizzi non sempre sono sommessi, soprattutto durante il periodo degli amori.

Altre schede animali