Pharaon Hound

  • Addestrabilità:Medio
  • Consigliato a:persone dolci e molto presenti nella vita dell’animale
  • Vita media:da 11 a 14 anni
  • Indole e carattere:Indipendente
  • Pelo:Corto
  • Taglia:Media

STORIA

La storia del Pharaon Hound è avvolta dal mistero. Su diversi graffiti così come sulle tombe dei faraoni viene rappresentato un cane in forma molto simile al Pharaon Hound anche se la sua origine arriva dall’isola di Malta.

Lo standard della razza è stato presentato dalla FCI nel 1987 mentre l’American Kennel Club ha riconosciuto la razza qualche anno prima, nel 1983.

I primi esemplari sono giunti in Inghilterra nel 1920, mentre è arrivato negli Stati Uniti, portato dalla signora Ruth Taft Harper nel 1967. Attualmente è allevato quasi esclusivamente in Gran Bretagna, ma la sua diffusione è piuttosto limitata.

ASPETTO

Di taglia media, potente ed elegante, la sua struttura è di giusti rapporti tra testa, arti e tronco,  ha linee armoniose  e presenta  una muscolatura asciutta e ben scolpita.

La testa, a forma di un cuneo smussato, ha muso leggermente più lungo del cranio. Il cranio è lungo e scarno con stop molto leggero. Il muso è proporzionato con tartufo di color fegato in armonia col colore del mantello. Gli occhi, di forma ovale e moderatamente infossati nelle orbite, sono colore ambra e si intonano col mantello. Le orecchie grandi e sottili, con attaccatura medio-alta, sono portate erette quando il cane è attento, altrimenti sono molto mobili.

La coda piuttosto grossa alla base, è inserita a media altezza e si affina verso la punta. È portata alta ed incurvata durante l’azione.

Il pelo è lucente, corto e molto fitto. Esistono esemplari con pelo fine ed altri con pelo più spesso e ispido. Il manto è di colore marrone rossiccio, con possibili macchie bianche sulla punta della coda, sul petto, sulle dita dei piedi e sulla linea centrale del muso.

CARATTERE

È un cane estremamente affettuoso, intelligente e gran giocherellone fino all’età adulta.

Va molto d’accordo con i bambini, per i quali costituisce una piacevole compagnia, e con gli altri cani.

Deve essere educato dal padrone fin da cucciolo ad obbedire poiché tende ad essere dominante e molto indipendente. Il padrone ideale del Pharaon Hound è una persona dolce e molto presente nella vita dell’animale.

Sveglio e vivace, vigilante e sempre attento, sa essere un ottimo cane da guardia.

Cacciatore appassionato ed abile. È in grado di seguire la preda a vista e con il fiuto, usando bene le orecchie quando si trova nelle vicinanze del selvatico.

CURA E ALIMENTAZIONE

Gode in genere di ottima salute e vive in media 11-14 anni. Tra le malattie a cui puó essere soggetto:   displasia dell'anca e lussazione patellare.

Attivo e dinamico,  ama correre e giocare all’aria aperta ma sa adattarsi anche alla vita in appartamento se la situazione lo richiede, purché gli venga garantito il giusto esercizio fisico.

La sua toelettatura è poco impegnativa: basterá spazzolarlo con una spazzola di gomma per rimuovere il pelo morto. Non ha una muta troppo pesante.

Non ci sono indicazioni particolari per quanto riguarda l'alimentazione.

CURIOSITÁ

Il nome originario è Kelb Tal-Fene che vuol dire in lingua maltese “segugio di conigli” e il nome Pharaon Hound gli è stato dato nel 1900 per la somiglianza con il “cane dei faraoni”

Altre schede animali