Post del 07/06/2017 alle 18:16

Curiositá sulla pancia del gatto

Il gatto è un animale bellissimo, perfetto in ogni singolo particolare: dai teneri cuscinetti agli occhi ammaliatori passando per i lunghi baffi. Ma avete mai provato a resistere alla morbidezza del loro pancino? Ecco 5 curiosità proprio sulla pancia dei nostri amici felini.

Avrete notato come spesso i gatti si mettano pancia all’aria ma questa posizione non è solo segno di fiducia e voglia di coccole. Tutti gli organi vitali del gatto si trovano giusto al di sotto della superficie della pancia, quindi è normale per noi pensare che se ci sta esponendo quella parte molto vulnerabile significa che il micio si fida di noi. E ciò è vero. Se, però, vediamo il gatto con la pancia all’aria non dobbiamo pensare che abbia solo voglia di coccole. Spesso si mette in questa posizione semplicemente per rilassarsi e, infatti, in quel caso, non gradirà affatto essere toccato.

Alcuni gatti hanno i peli ricci sulla pancia. Questa adorabile caratteristica è tipica di alcune razze, come il Cornish Rex. Altre volte, però, è semplicemente il risultato di una mutazione genetica oppure di un ambiente umido. In quest’ultima condizione, infatti, il pelo del gatto si arriccia… proprio come succede ai nostri capelli.

La pancia aiuta i gatti a mantenere la temperatura costante. La pancia è la parte del corpo più ampia nei gatti, quindi se in estate li vedete con la pancia schiacciata su qualsiasi superficie fredda è perchè stanno cercando di rinfrescarsi. Infatti, se riescono a mantenere questa parte del corpo fresca, soffrono meno il caldo.

Tutti i gatti, maschi compresi, hanno un minimo di 4 capezzoli sulla loro pancia. Il numero può variare dai 4 ai 10 in base all’assetto genetico e perfino i gatti della stessa cucciolata possono avere un numero di capezzoli diverso! L’unica cosa certa è che non ne potranno mai avere in numero dispari.

Anche i gatti hanno l’ombelico. Mamma gatta nutre i piccoli nel suo pancione tramite un cordone ombelicale. Quando nascono i cuccioli, poi, lei li leccherà specialmente sulla pancia per far staccare ciò che rimane del cordone ombelicale. Una volta caduto, poi, lascerà una minuscola cicatrice che col tempo andrà rimpicciolendosi e schiarendosi diventando quasi impossibile da localizzare. Quella minuscola cicatrice è l’equivalente del nostro ombelico.

 

Fonte: https://www.gcomegatto.it/  

    • Curiositá sulla pancia del gatto

Altri post di Redazione BauBoys