Post del 15/03/2017 alle 19:17

I 6 suoni con cui il gatto ci parla

I gatti non comunicano solo coi classici miagolii, ma anche con tutta una serie di suoni che hanno un proprio significato, e che, quindi, in qualche modo, possono essere interpretati dai compagni umani.

I sei suoni che vi proponiamo sono quelli più diffusi e più semplici da tradurre. Anche nel caso dei gatti, ci possono essere delle specificità di utilizzo di questi suoni che potrebbero dipendere dalla razza, dalle abitudini del gatto, dal suo carattere e dalla situazione specifica.

Il  MIAGOLIO

Il gatto utilizza il miagolio per parlare soprattutto a noi esseri umani. Probabilmente si rivolge a noi per qualche richiesta (di cibo ad esempio) oppure comunicazioni di servizio, quali “aprimi la porta” oppure “sono contento che sei tornato a casa!”.

LE FUSA

Il suonodelle  fusa fa 'purr' e si accompagna a momenti di relax o al piacere delle coccole.  un suono con cui il gatto vuole farci sapere che sta benone.

IL SIBILO

Il gatto che si sente in pericolo oppure avverte qualche tipo di minaccia si mette sulla difensiva. In genere il gatto comunica allerta o aggressività con una sorta di fischio, un suono che corrisponderebbe a: “Stai lontano da me!”

L'ULULATO

Si tratta di un suono lungo, simile ad un lamento. Ovviamente quando emette questo suono il gatto comunica una forma di preoccupazione o disagio (territorio, accoppiamento, ecc.)

BATTE I  DENTI

Quando il gatto si vede vicino ad un obiettivo desiderato o una preda (un insetto o una lucertola) batte i denti. una sorta di preludio al premio che sta per arrivare, tipico del predatore. Tradotto in parole, questo “verso” potrebbe essere una sorta di avvertimento.

URLA

Un altro verso tipico del gatto è quello che emette durante l’accoppiamento. Si tratta di vere e proprie grida con cui il gatto comunica questa fase delicata ed importante della riproduzione.

 

Fonte: https://www.petpassion.tv/  

    • I 6 suoni con cui il gatto ci parla

Altri post di Redazione BauBoys