Post del 07/03/2017 alle 16:15

Perché i gatti preferiscono le donne?

Tra i gatti e le donne esiste da sempre un feeling speciale, che non ha eguali con altri animali. Perchè nel relazionarsi con gli umani, i gatti sembrano preferire decisamente le donne?

PERCHÉ I GATTI PREFERISCONO LE DONNE?

Alcuni etologi hanno cercato di spiegarne le motivazioni, e tra questi l'inglese Desmond Morris ne ha fornite tre.

La prima è che i gatti troverebbero più piacevole la voce femminile rispetto a quella maschile, perché più acuta e quindi più simile alla loro. Per questa ragione accorrerebbero più facilmente al richiamo di una donna che non a quello di un uomo.

La seconda spiegazione si collega al medico come figura maschile, e al pessimo ricordo che un gatto porta in sé del veterinario: tale immagine influirebbe negativamente in merito al rapporto con gli uomini.

Infine, la terza spiegazione chiama in causa il diverso approccio che uomini e donne hanno verso il gatto: mentre i primi tendono a chinarsi sull’animale restando in posizione sovrastante e quindi incutendo nell'animale un senso di timore, le seconde spesso si accucciano per interagire con lui allo stesso livello, mettendolo in tal modo a suo  agio. 

LA CONFERMA CHE ARRIVA DALLA RICERCA UNIVERSITARIA

Una recente ricerca dell’Università di Vienna ha rivelato che non solo i gatti, qualunque sia il loro sesso, preferiscono relazionarsi con le donne -con cui cercano contatto fisico molto più che con gli uomini- ma che addirittura riescono a “manipolarle” usando tecniche innate simili a quelle che un neonato usa con la mamma.

I ricercatori, guidati dal dottor Kurt Kotrschal della Konrad Lorenz-Research Station, hanno documentato il rapporto tra 41 gatti e i rispettivi umani in quattro determinati archi temporali, analizzando il comportamento sia dei singoli che della coppia in generale.

I risultati dello studio hanno così evidenziato che sia gli umani che i gatti si influenzano vicendevolmente e, nonostante i felini siano predisposti al contatto, prediligono decisamente le donne. Le loro fusa e miagolii sono, infatti, di tre volte superiori nei confronti del gentil sesso.

Il gatto impara a conoscere il carattere della sua umana, riuscendo con i giusti comportamenti ad ottenere da lei ciò che vuole. I gatti sono in grado di modulare miagolii e fusa sulla stessa frequenza dei pianti dei bambini risultando decisamente irresistibili se hanno qualche richiesta particolare.  Per scopi analoghi, i gatti utilizzano strategicamente un arguto linguaggio del corpo.

La motivazione va ricercata nella natura stessa del gatto. Mamma gatta è per il gattino l’unico genitore ed è esclusivamente da lei che riceve cibo, coccole ed educazione. Quando il gatto si rapporta agli esseri umani, dunque, è come se tornasse a essere il cucciolo che fa le richieste alla mamma, a queste richieste è molto più facile che risponda una donna piuttosto che un uomo. La donna è più sensibile ai richiami infantili, alla richiesta di cibo e di coccole. Ed ecco quindi che le due esigenze si incontrano: un eterno neonato che chiede e una mamma pronta ad accudire. 

Fonti: http://www.gcomegatto.it/  http://velvetpets.it/ 

    • Perché i gatti preferiscono le donne?

Altri post di Redazione BauBoys