Post del 04/12/2016 alle 16:11

Quando il cane si lecca il naso

Il cane attraverso la posizione e l’atteggiamento generale del corpo nonchè di tutte le sue parti (orecchie, bocca, mimica facciale, pelo sulle spalle e sul dorso) è capace di comunicare con gli altri membri del suo mondo (conspecifici o umani).

I SEGNALI CALMANTI

Ogni specie ha il proprio linguaggio più o meno complesso secondo il grado di socialità raggiunto dagli individui che la compongono. Il cane, come il lupo, appartiene ad una specie strutturata per vivere in branchi composti da vari individui.

In una comunità numerosa, si rivela indispensabile l’uso di un linguaggio capace di garantire l’equilibrio dei ruoli gerarchici e sociali e la mutua cooperazione, attraverso segnali precisi, utilizzati per interrompere o prevenire possibili conflitti e aggressioni.

Questi segnali, già evidenziati dalle ricerche sui lupi, furono studiati successivamente nei cani dalla norvegese Turid Rugaas che li denominò ‘segnali calmanti’ proprio perché utilizzati dal cane sia per calmare se stesso quando è stressato o a disagio sia per calmare gli altri individui, comunicando loro in modo inequivocabile le proprie intenzioni pacifiche e la propria volontà di non belligeranza. I cani, come i lupi e altre specie, preferiscono evitare inutili quanto pericolosi conflitti e, se possono farne a meno (e non soffrono di disturbi comportamentali), non ritengono l’aggressività la prima arma a cui ricorrere.

Questi segnali sono identici per tutti i cani che, se adeguatamente socializzati, sono in grado di emetterli e comprenderli, anche quando sono usati per imitazione dall’uomo. 

LECCARSI IL NASO

Tra i segnali calmanti catalogati dalla Rugaas troviamo anche il leccarsi il naso. E’ un rapido movimento della lingua difficile da cogliere.

E’ un segnale molto frequente da ricondurre probabilmente alla richiesta di cibo dei cuccioli i quali, leccando le labbra degli adulti, ne attivano il rigurgito. Quando il cane si lecca il naso è il suo modo per mostrarsi piccolo e indifeso, è come se dicesse ‘sono un cucciolo non farmi male’.

Generalmente il leccarsi il naso viene usato durante l’approccio fra cani che non siconoscono.

Nelle interazioni con l’uomo, le occasioni più frequenti in cui si può osservare tale comportamento sono invece le seguenti:

- quando è intimorito da qualcosa o qualcuno;

- quando viene sgridato;

- quando una persona si china su di lui;

- quando viene accarezzato sulla testa;

- quando viene abbracciato. 

    • Quando il cane si lecca il naso

Altri post di Redazione BauBoys