Post del 12/06/2017 alle 18:03

Se il cane soffre il mal d’auto

Il mal d’auto nei cani è un fenomeno molto diffuso e sembra che il 17% dei cani soffra di ansia e di mal di stomaco quando si trova in auto, secondo le stime ufficiali del Ministero della Sanità. Per questo motivo non va sottovalutato, sia per il benessere dell'amico a 4 zampe che per la sicurezza del proprietario il quale, distratto dal cane che soffre o si agita, potrebbe anche incorrere in un incidente.

CANI E MAL D’AUTO

I cani, come i bambini, soffrono di mal d’auto. Pare che siano i cuccioli i più colpiti forse perché non ancora abituati ai viaggi e agli spostamenti dei loro padroni. Per questo è importante educarli fin da piccoli a  essere trasportati nel modo corretto.

A volte il malessere deriva dalla paura di  una situazione nuova fatta di  rumori e movimenti sconosciuti. In questo caso il piccolo trema, è molto agitato oppure resta immobile e perde molta saliva.  

Più spesso  i sintomi sono quelli della chinetosi (l’incapacità dell’orecchio del cane di adattarsi alle oscillazioni del movimento dell’auto),  con senso di nausea e grande malessere, vomito e a volte  anche diarrea.
Esistono dei farmaci che possono essere d’aiuto. Sconsigliati in genere i sedativi (se non in casi eccezionali) in quanto hanno un effetto difficile da modulare  e possono creare problemi di salute. Meglio sono i farmaci contro la chinetosi, anche se il loro effetto non è sempre quello sperato. Il medico di fiducia vi indicherà il farmaco e il dosaggio più adeguatoin funzione della durata del viaggio, peso e sensibilità del cane.

Esistono inoltre lo stress e l’ansia da auto, molto frequente soprattutto nei cani adulti.La fobia può dipendere da esperienze passate negative che il cane ha vissuto e che non ha dimenticato: una visita d’urgenza di corsa in macchina verso il veterinario, una fuga da un luogo o, peggio ancora, un allontanamento in macchina dai suoi padroni.

COME ABITUARE  IL CANE ALL’AUTO

Le prime volte che si trasporta un cucciolo è bene essere in due, in modo che il passeggero possa tenere in braccio il piccolo dandogli tranquillità se ha paura e accudendolo se sta male.

Conviene far viaggiare il piccolo per tratti brevi, in braccio sul sedile anteriore, associando sempre ai viaggi in auto qualcosa di piacevole. Alcuni trasportano il cucciolo solo per andare dal veterinario e questo non fa altro che aumentare la paura, rendendo più complicata l’educazione all’auto. Per abituare il cane a veder l'auto come il posto più bello del mondo potete provare a lasciare dei bocconcini appetitosi nel bagagliaio, a macchina spenta e portiere aperte. Fatelo  in uno spazio protetto, in modo da dargli  la libertà di gironzolare ed annusare "a distanza di sicurezza" quello che tanto lo intimorisce. Quando mostra interesse per la macchina, o quando ci si avvicina, complimentatevi con lui ed elargitegli  un premietto. Non forzatelo mai a salire e non chiudetelo in macchina!

La cosa migliore sarebbe utilizzare sempre l'auto,  se possibile anche tutti i giorni, anche per brevi tratti, per raggiungere posti belli e divertenti. In questo modo riuscirete a convincere il cane che quando ci si muove in auto arrivano sempre gradevoli sorprese.

Lasciategli in macchina un giochino, una coperta o qualcosa di suo o di vostro, dove lui possa accoccolarsi e sentire odori familiari. Inoltre, potete spruzzare all'interno dell'abitacolo e del bagagliaio i feromoni di appagamento, sostanze naturalissime che tendono a far sentire "a casa" il passeggero a quattro zampe.

Appena i sintomi del mal d'auto si placano, bisogna far viaggiare il cucciolo nel suo posto definitivo, che può essere sul sedile posteriore, assicurato ad una pettorina con una chiusura apposita per la cintura di sicurezza, oppure nel vano posteriore dell’auto attrezzato correttamente con una rete.

Fonti: http://discoverydog.it/  http://www.veterinariojommi.it/ 

https://www.cani.it/

 

 

    • Se il cane soffre il mal d’auto

Altri post di Redazione BauBoys