CAPIRE IL COMPORTAMENTO DEL PROPRIO CANE

Capire il comportamentodel cane non è così semplice come si potrebbe pensare. L'errore che spesso compiono i padroni nell'interpretazione di alcuni gesti dei propri amici a quattro zampe deriva da un equivoco di fondo: le azioni dei nostri fedeli amici, sebbene spesso siano simili – o pensiamo siano simili – a quelle umane, sono dettate da fattori che nulla hanno a che vedere con le logiche comportamentali che utilizziamo noi per comprendere i nostri simili.

OGNI RAZZA DI CANE SVILUPPA UN PROPRIO CARATTERE

Un Levriero avrà un comportamento diverso da un Alano o da un Pinscher, non solo in base alla qualità dell'educazione ricevuta, ma per una questione più propriamente razziale (QUI una panoramica sulle razze di cani). I cani da caccia ad esempio, hanno sviluppato nei secoli un forte istinto predatorio che li renderà meno adatti alla guardia. Sono ubbidienti e disponibili all'addestramento ma, certo, meno giocherelloni e gioiosi di razze come il Basset Hound, amabile e allegro soprattutto con i bambini.

I cosiddetti “cani da compagnia” – come il Bolognese – hanno invece quasi del tutto represso la propria propensione verso la caccia e sono perfetti per la casa e ideali da coccolare. Ma mentre alcuni esemplari sono famosi per la fedeltà e la bontà del proprio carattere – si pensi ad esempio al Dalmata –, altri manifestano un carattere spesso possessivo e geloso verso i propri padroni, come nel caso del Bassotto.

Tenendo conto di tutte le differenze genetiche che caratterizzano il temperamento di ogni razza, com'è possibile avvicinarsi il più possibile a capire realmente l'umore e il messaggio che si cela dietro un determinato comportamento del nostro cane? Innanzitutto vale la pena chiarire alcuni concetti sui quali si fa genericamente confusione.

Il nostro amico a quattro zampe ci lecca: baci affettuosi o richiesta di cibo?

Questo è il comportamento del nostro cane che probabilmente fatichiamo si più a leggere nel modo corretto. Quante volte vi è capitato di svegliarvi di soprassalto con le leccate affettuose del vostro fedele amico e avete pensato “sì tesoro, anch'io ti voglio bene”? In realtà quelli che vengono comunemente interpretati come “baci” sono più che altro una richiesta di attenzioni. L'origine del gesto risale infatti alla fase dello svezzamento, quando leccare il muso della madre voleva dire ottenere il cibo per il nutrimento.

Il cane ci abbraccia: affetto o sottomissione?

Altro equivoco riguarda l'interpretazione di alcuni piccoli gesti come mettere la zampa sulle spalle del padrone. La tentazione di considerare quest'azione come un affettuoso abbraccio è, comprensibilmente, molto forte. In realtà la ragione che spinge il cane a questo comportamento è spesso la necessità di affermarsi come capobranco. Consentirgli e anzi incoraggiare questo atteggiamento è sbagliato perché si rischia di trasmettere al proprio cane un messaggio di debolezza ed essere considerati alla stregua di gregari.

Il cane ci segue ovunque: fedeltà o dipendenza?

Se è sbagliato porsi in una condizione subalterna verso il proprio cane, anche renderlo totalmente sottomesso e dipendente da noi lo è. Un cane che ci segue ovunque andiamo e arriva a diventare la nostra ombra è un animale dominato dall'ansia, non semplicemente un fedele amico che non sopporta di stare lontano da noi. L'educazione e la capacità di rispondere ai comandi sono ovviamente fondamentali per una splendida vita insieme, ma è importante concedere anche qualche momento di indipendenza, in modo da consentirgli di sviluppare un carattere sicuro ed equilibrato.

CHIEDI AGLI ESPERTI COME INTERPRETARE I GESTI DEL TUO CANE!

Come avviene anche nel caso di noi umani, per capire il comportamento del nostro cane ci vuole applicazione, intelligenza e qualche dritta. Se siete alla prima esperienza da padroni o il vostro amico a quattro zampe mostra atteggiamenti che mettono in pericolo il vostro rapporto, non esitate a scrivere ai nostri esperti. Siamo sicuri troverete una risposta puntuale e professionale alle vostre domande.

Se invece necessitate solo di confrontarvi con qualche padrone più esperto che abbia già vissuto – e superato – problemi relazionali col proprio cane, non esitate a iscrivervi al forum. Tantissimi utenti appassionati di animali sono pronti a darvi utili consigli su come instaurare una relazione serena e sana col vostro amico a quattro zampe!



“In principio Dio creò l'uomo. Poi vedendolo così debole, gli donò il cane.”

(A. Toussenel)

    • Comportamento del cane