COSA VUOLE DIRVI IL VOSTRO GATTO?

Capire fino in fondo il comportamento del gatto è ancora più difficile di quanto lo sia per il cane. Diversamente dai cani, i gatti sono animali indipendenti, non strettamente legati al concetto di socialità e per natura meno legati all'uomo.

L'atteggiamento con cui i nostri mici si relazionano con noi non può prescindere da questa premessa: i gatti non sono animali che hanno bisogno di un contesto sociale per motivare la propria esistenza, al contrario sono in grado di vivere serenamente in solitudine o unirsi in colonie nel caso in cui da soli abbiano difficoltà a trovare il cibo.

COME COMPRENDERE IL COMPORTAMENTO DEL GATTO

Detto questo sarebbe sbagliatissimo considerare il nostro micio come un “infiltrato” nella nostra casa e noi dei semplici dispenser di cibo. E se anche a volte pensate che il vostro gatto stia programmando la fuga o architettando chissà quali piani apocalittici, in realtà non c'è da preoccuparsi: anche se addomesticati e abituati a vivere insieme ai padroni, è giusto mantengano i tratti distintivi della specie.

Nonostante sia impossibile interpretare con assoluta precisione ogni singolo comportamento del nostro gatto, ci sono dei gesti che è possibile indagare ed equivoci che è facile chiarire riguardo al modo che loro hanno di rapportarsi a noi.

PERCHÈ IL VOSTRO MICIO FA QUELLO CHE FA?

Chi possiede un gatto sa perfettamente cosa comporta rilassarsi sul divano la sera per guardare il proprio programma preferito in TV. Arriverà sempre, prima o poi, il momento in cui il nostro amico ci si avvicinerà con fare sonnacchioso e inizierà a “fare la pasta” sul nostro maglione preferito. Oltre a metterci istintivamente e istantaneamente alla loro totale mercé, questo gesto – tenerissimo e allo stesso tempo inarrestabile – è legato all'infanzia del micio, quando preparava il ventre della madre prima della poppata.

Quando il gatto agita la coda

Un altro atteggiamento non immediatamente decifrabile è legato al movimento della coda. Per semplificare si dice spesso che quando il gatto muove la coda è nervoso e indisposto. Non è del tutto vero: quando il gatto muove la coda in realtà è indeciso tra due azioni l'una delle quali esclude l'altra. La coda, in questo senso, rappresenta perfettamente il suo lo stato d'animo agitato e indeciso.

Quando il gatto sale su mensole e armadi

Cosa dire invece della passione del gatto per i posti sopraelevati? Istintivamente ci verrebbe da legare l'abitudine ad accoccolarsi in cima ad armadi o mobili alla necessità di tenere sotto controllo il proprio territorio. Questa però è solo una parte della verità. I gatti infatti amano comunicare alla pari coi loro padroni e mettersi alla loro altezza è il modo più facile per ottenere una comunicazione più diretta.

Quando il gatto si fa le unghie

C'è infine una domanda che chiunque abbia mai posseduto un micio si è posto almeno una volta nella vita: perché, pur acquistando decine di tiragraffi, il nostro amico a quattro zampe finisce sempre per optare per il divano o la poltrona? La risposta in questo caso è quasi banale: un po' perché adora farsi le unghie su tessuti che non siano la semplice corda con cui sono costruiti i classici accessori per animali, un po' per marcare il territorio e rilasciare il suo odore.

CAPIRE IL COMPORTAMENTO DEL GATTO GRAZIE A BAU BOYS

Bau Boys è una Community di amanti degli animali in cui potrete trovare consigli utili per comprendere al meglio il comportamento del vostro gatto e trucchi per evitare che apprenda abitudini sbagliate. Non solo: grazie alla passione che da sempre anima i gestori della Community, avrete inoltre la possibilità di parlare direttamente con veterinari ed educatori professionisti.

Se avete delle domande sul vostro amico a quattro zampe, questo è il posto in cui troverete le risposte che cercate!

 

“Un gatto non dormirebbe mai su un libro mediocre”
(Harold Weiss)

 

    • Comportamento del gatto