Post del 28/02/2017 alle 17:30

Sterilizzazione del gatto: perché farla

I medici veterinari vengono interpellati dai proprietari sull’opportunità o meno di sterilizzare i loro gatti. Spesso la sterilizzazione mette in difficoltà psicologica in quanto vista come una mancanza di rispetto verso il proprio animale, una 'prevaricazione'  imposta agli amici felini.

Per certi aspetti, sicuramente queste opinioni sono più che comprensibili: se i gatti sono stati creati così è bene che rimangano integri nella loro anatomia e nel loro comportamento. Oggi però la maggior parte dei gatti vive in appartamento senza poter uscire e avere contatti con altri simili e i padroni molto spesso sono fuori tutto il giorno per lavoro. Tutto ciò si traduce nell’impossibilità di rispettare le loro esigenze biologiche dettate dai loro istinti sessuali che si esplicherebbero in numerosi accoppiamenti per il maschio e due parti per la femmina durante l’arco di un anno.

LA STERILIZZAZIONE DEL GATTO

Quando si parla di sterilizzazione del gatto maschio ci si riferisce a due tipi di intervento: la vasectomia (raramente praticata, in quanto il gatto diviene sterile, ma non si verifica la cessazione dei comportamenti legati alla sua maturità sessuale) e la castrazione (che consiste invece nella rimozione dei testicoli). Questa pratica consente di ridurre significativamente diversi comportamenti che possono esporre l'amico felino a conseguenze pericolose per la sua salute o a situazioni che possono peggiorare la sua qualità di vita.

Grazie all’intervento di sterilizzazione si ridurrà enormemente la tendenza dell’animale ad allontanarsi di casa con conseguente riduzione di tutti i pericoli che il vagabondaggio può comportare, non ultimi quelli relativi a incidenti stradali o aggressioni da parte di altri animali. Inoltre, non provando più l’impulso a girovagare alla ricerca di una gatta femmina con cui accoppiarsi, diminuiranno le lotte con gli altri felini maschi e il rischio di riportare graffi o ferite anche più gravi, e contrarre patologie quali la FIV (virus dell’immunodeficienza felina) o la FeLV (virus della leucemia felina) che si trasmettono sia per via sessuale sia per contatto con i liquidi organici di gatti infetti.

Un notevole vantaggio della sterilizzazione del gatto maschio è la netta riduzione del comportamento di marcatura con urina nell’ambiente domestico per delimitare il proprio territorio (tra l’altro l’urina perde l’odore sgradevolissimo che caratterizza le minzioni dei gatti non castrati).

È doveroso sottolineare che l’intervento di sterilizzazione, pur modificando il comportamento sessuale (diminuiscono sia l’interesse per le femmine in calore che gli istinti aggressivi verso i maschi), non altera né la sua intelligenza né il suo temperamento né il suo essere affettuoso e amichevole. Statisticamente, inoltre, i gatti castrati godono di una vita più lunga e più sana rispetto a quella dei gatti che non sono stati sottoposti a intervento di sterilizzazione.

LA STERILIZZAZIONE DELLA GATTA

La gatta, oltre a vivere lo stress del mancato accoppiamento, corre rischi di ammalarsi gravemente se resta integra dal punto di vista riproduttivo senza rimanere incinta con regolarità.

La femmina è un soggetto a ovulazione provocata dall’atto sessuale, per cui, dal momento in cui iniziano i primi “calori”, se ad essi non segue l’incontro con il maschio, le ovaie restano perennemente o quasi in fase attiva preovulatoria. Questo stato produce una liberazione abnorme di ormoni steroidei che vanno a colpire principalmente utero, mammelle e midollo osseo oltre a tutti gli altri tessuti e organi. A causa di ciò possono insorgere gravi malattie: infiammazioni, degenerazioni e tumori a carico di utero e mammelle, gravi anemie, diabete, danni epatici, alterazioni di cute e pelo.

Anche le turbe del comportamento sono molto frequenti, e possono manifestarsi fenomeni analoghi a quelli già presi in esame per il gatto maschio.

 

Fonti: http://www.qzlife.it/  http://www.albanesi.it/  http://www.gattiandcats.it 

    • Sterilizzazione del gatto: perché farla

Altri post di Redazione BauBoys