Post del 18/02/2017 alle 17:03

Una casa a prova di cucciolo

La curiosità verso un ambiente nuovo può comportare rischi per i cuccioli  a 4 zampe. Il consiglio, oltre a quello di predisporre gli spazi e dotarsi di tutto il necessario per accoglierli nella maniera adeguata, è provare a mettersi nei loro panni per avere una visuale simile e riuscire così a scoprire gli eventuali pericoli.

UNA CASA A PROVA DI CANE

Innanzitutto ricordiamo gli accorgimenti fondamentali. La cuccia va collocata al riparo da correnti d’aria e in un posto tale da non disturbare il cane quando vuole dormire. Insieme alla ciotola del cibo, andrà messa a disposizione una ciotola d’acqua fresca e pulita sempre piena. Sarebbe bene individuare una zona appartata della casa in cui abbia opportunità di espletare i suoi bisogni, una zona che sia facile da pulire, nella quale utilizzare gli appositi tappetini assorbenti in commercio.

Fate attenzione che soprammobili e tutti gli oggetti fragili siano fuori della portata della sua coda e dei suoi denti. Ugualmente prese e cavi elettrici devono essere per quanto possibile protetti o fuori della portata del cane (esistono anche spray anti masticazione da spruzzare più volte). Ricordate che molte piante ornamentali sono tossiche, collocatele dove il cucciolo non possa masticarle o abbia la tentazione di scavare la terra dei vasi.

Gli armadietti che contengono farmaci, prodotti per la pulizia e alimenti devono essere ben chiusi (se necessario anche con lucchetti). Bisogna inoltre assicurarsi che il bidone della spazzatura non possa essere aperto e che il coperchio del wc sia sempre abbassato così che non beva dalla tazza ingerendo eventuali prodotti chimici adoperati per l’igiene.

Gli spazivuoti tra o dietro mobili e gli elettrodomestici devono essere resi inaccessibili affinché il cane non vi resti intrappolato. Per impedirgli l’accesso alle zone pericolose come scale o a quelle vietate potete ricorrere a un cancelletto. Utilizzate un parafuoco per tenere il cane a distanza di sicurezza da fonti di calore come stufe e camini a legna. Se l’appartamento ha porte a vetri e portefinestre mettete adesivi colorati o strisce di nastro adesivo su di esse in modo che il piccolo amico non vi sbatta contro.  

UNA CASA A PROVA DI GATTO

Se un gattino vive solo al chiuso, lo spazio ideale che lo ospiterà  dovrà contenere, oltre agli accessori base, anche tanti oggetti (giochi, tira-graffi, erba da far crescere in un vaso basso) e angoli interessanti (come punti di appoggio sopraelevati), ed essere sicuro e adatto alle sue esigenze. Nell’eventualità che non possa mai uscire, assicuratevi che abbia numerose opportunità di crogiolarsi al sole, rinfrescarsi all’ombra e respirare aria fresca.

Animali tenuti in casa sfogano energia e curiosità represse su ciò che li circonda e più degli altri sono inclini a rosicchiare, graffiare e saltare su oggetti inappropriati. Credenze e armadi aperti sono una vera tentazione. Attenzione a quando si aprono e chiudono sportelli di mobili bassi o degli elettrodomestici: anche la minima distrazione potrebbe essere fatale.

Importante dotare le finestre di protezioni che consentano di lasciarle aperte senza che il gatto corra il rischio di cadere. Anche balconi e terrazzi andranno messi in sicurezza.

Un gatto che vive solo al chiuso è inoltre più soggetto a masticare piante in vaso e fiori (che andranno tenuti, come per il cane, fuori della sua portata) specie se non ha opportunità di mangiare l’erba gatta o è poco stimolato.

 

    • Una casa a prova di cucciolo

Altri post di Redazione BauBoys